Bartending

Da barman a barman

Thomas Martini

Se il designer dei bicchieri è anche chi li usa…

In un’epoca in cui buona cucina e buon bere sono di gran moda, IVV è i presenta il suo progetto dedicato alla Mixology d’Autore.

Quando si parla di «arte della miscelazione», ci si muove in un territorio dove non esiste una sola verità e dove la varietà di opinioni è una ricchezza e uno stimolo, IVV ha preferito avviare un percorso in cui dare spazio non a una sola persona, ma a più protagonisti del bere miscelato, e di farlo a livello internazionale. Su questa base, The Bartender’s Signature è un progetto con cui, sotto la direzione tecnica di Thomas Martini, bartender

manager del celeberrimo Harry’s Bar di Firenze, IVV seleziona bartender di fama internazionale e con loro sviluppa uno o più bicchieri da cocktail che siano espressione del loro gusto, delle loro specialità e delle loro esigenze professionali, sia nella forma che nelle dimensioni. Ne nasce una serie di bicchieri esclusivi IVV, pensati da protagonisti del panorama internazionale del bartendering professionale sia come strumenti di lavoro per i barmen professionisti, che come oggetti da regalarsi o regalare nella vita privata

CONTE CAMILLO è un set di 2 bicchieri in vetro trasparente con decoro rosso.
Thomas Martini dedica il suo bicchiere ad uno dei cocktail «must» . E non si limita a creare il bicchiere, ma “dirige” altri barmen internazionali con lo stesso compito. L’idea è di IVV (industria vetraria valdarnese), che ha scelto il talentuoso barman dell’Harris bar di Firenze per questa idea.

Alessandro Palazzi: Head Bartender al Dukes Bar, nell’esclusivo Dukes Hotel di Londra, dove entra nel 2007, Alessandro Palazzi calca le scene del bartendering internazionale da molto tempo. E’ famoso per i suoi Martini Cocktail e per aver ridato lustro al Vesper, variante del cocktail martini inventata da James Bond, agente 007, in Casinò Royale, primo libro della saga a lui dedicata dal suo autore, Ian Fleming. Best Bar manager 2005 per la rivista Class, vince il premio Imbibe Personality of the Year nel 2018. Sua la creazione di: “the Martini cup”

Vladimir Zhuravlev Classe ‘66, è un’icona del bartendering russo. E’ head bartender al Club Aratorty di Mosca, ma considerarlo un bar manager non renderebbe onore alla sua classe. E’ un esperto di cocktails a 360°, ha lavorato nei locali russi più rinomati, conosciuto in tutto il mondo come grande cultore della mixology e dei drink russi del passato. E’ fondatore della Bartender Brothers, una delle più famose associazioni russe per barmen. Propone: THE DOUBLE COCKTAIL CUP

Shuichi Nagatomo Bar manager dal 1992, lavora all’Osier Bar di Tokyo fino al 1996, che lascia per aprire il suo primo locale di proprietà, il Bar Oscar, cui poi seguiranno il Bar Palme d’Or nel 2004 e il Seven Seas Bar nel 2009, a Fukuoka in Giappone. E’ direttore della Professional Bartenders Organization (PBO) e della Cocktail Communication Society (CCS). Suo il “WABI-SABI”

Per saperne di più, basta andare al sito ufficiale dell’azienda: https://ivvshop.it/



starbarman ads